LA PROVVIGIONE DELL'AGENZIA IMMOBILIARE

domenica 7 agosto 2022   Nessun commento
Inserito in: News Immobiliari
LA PROVVIGIONE DELL'AGENZIA IMMOBILIARE

La provvigione dell’agenzia immobiliare è il compenso che viene corrisposto per l’attività di intermediazione immobiliare effettuata dal mediatore. La commissione viene riconosciuta nel momento in cui si dimostra di aver favorito la conclusione di una trattativa.

Il tutto è normato dall’art. 1755 del codice civile e successive sentenze per i vari casi di specie.

Attenzione il compenso , per legge, non è dovuto agli abusivi, infatti il mediatore  deve essere  abilitato dalla Camera di Commercio.

L’attività di mediazione immobiliare comprende tutto il lavoro che l’agente immobiliare svolge: dal primo sopralluogo fino alla conclusione dela trattativa.

Come si calcola la provvigione? Il codice civile regola il tema nel seguente modo:La misura della provvigione e la proporzione in cui questa deve gravare su ciascuna delle parti, in mancanza di patto, di tariffe professionali o di usi, sono determinate dal giudice secondo equità. La prima cosa da chiarire è che la provvigione deve essee pattuita liberamente in accordo tra le parti e l’agente immobiliare.

Quando il compenso non viene pattuito viene stabilito dal giudice in base agli usi e consuitudini ( non esistono tariffe professionali ) che sono pubblicati presso la Camera di Commercio. La Borsa Immobiiare dell’Umbria (organismo della camera di Commercio dell’Umbria)  indica le percentuali da applicare sulla conclusione degli affari riportato negli Usi locali che di seguito vengono riportati. 

“ Agente immobiliare e cliente determinano liberamente la provvigione anche sulla base dei servizi professionali ricompresi nella prestazione. In caso di mancato accordo tra le parti possono far fede gli usi vigenti sulla piazza rilevati dalla Camera di Commercio locale che, per quanto riguarda le province di Perugia e di Terni sono i seguenti: 

1) Compravendita (urbani e rustici) 3% + IVA da ciascuna delle parti;

2) Locazione ed affitto (contratto minimo 1 anno; se inferiore tariffa ridotta)1 mensilità + IVA da ciascuna delle parti ;

3) Cessione - rilievo aziendale 5% + IVA da ciascuna delle parti”.

Quando viene pagata la commissione? L’agenzia immobiliare matura il diritto alla provvigione quando si perfeziona l’accordo tra le parti, ovvero dopo l’accettazione della proposta di acquisto dell’immobile (preliminare di compravendita) in assenza di proposta di acquisto o di preliminare direttamente al rogito notarile. Normalmente per la locazione alla stipula del contratto di affitto. Anche il pagamento viene convenuto in libero acordo tra le parti.

Qualora il preliminare sia sottoposto a una qualsiasi condizone sospensiva, ad esempio la delibera di un mutuo a favore dell’acquirente o il rilascio di una conformità urbanistica, il mediatore non matura il diritto alla provvigione fino a quando non si avrà l’avveramento della condizone che ha sospeso il contratto.

Il consiglio è quello di chiedere al mediatore il tesserino di riconoscimento della Camera di Commercio che testimonia la regolare iscrizione  e consente di  evitare l’abusivo, che come detto in precedenza non deve essere pagato per legge. Si precisa che il mediatore ha l’obbligo di stipulare una polizza di responsabilità civile a garanzia dei propri clienti per eventuali errori, una tutela importante a tutela dell'intero mercato.



Lascia un Commento


Immagine Antispam aggiorna

Benvenuto! Clicca su uno dei nostri assistenti per inviare un messaggio, vi risponderanno il prima possibile.

Chat via WhatsApp